I territori

AREZZO

 

 

 

 

 

La provincia di Arezzo comprende un territorio tra il monte Falterona e la sponda settentrionale del lago Trasimeno….dai monti del Chianti alle falde del monte Carpegna e all’alto corso del fiume Foglia. Oltre la città di Arezzo sono quattro le aree tutte da scoprire:

  • Il Casentino, che corrisponde al tratto superiore dell’Arno, compreso tra i massicci dell’Alpe di Catenaia ad est e del Pratomagno ad ovest;
  • Il Valdarno Superiore, vallata alluvionale entro la quale l’Arno, aggirate le pendici sud del Pratomagno, scorre tra il versante ovest di quest’ultimo ed i monti del Chianti;
  • La Valdichiana, fondo di un antico bacino palustre a sud ovest della piana di Arezzo, oggetto di progressive bonifiche fin dall’epoca rinascimentale;
  • La Valtiberina, compresa tra l’Alpe della Luna ad est e l’Alpe di Catenaia ad ovest, ove si snoda il corso superiore del Tevere.

Foto: Il sentiero della bonifica

 

LA MAREMMA

 

 

 

 

 

La Maremma è storia lunga tremila anni. Qui approdarono, si fecero splendida e raffinata civiltà  e si spensero gli etruschi, qui ebbero i loro possedimenti gli Aldobrandeschi e gli Orsini, qui arrivavano dal mare per compiere le loro scorrerie i mori Ottomani.
Terra fiera e forte, aspra e al tempo stesso in grado di rivelare scorci di grande suggestione, la Maremma è oggi uno degli angoli più affascinanti di Toscana. Attraversare la Maremma è un viaggio fra luoghi carichi di identità  dove colline che disegnano l’orizzonte sfumano in piane oggi bonificate, nei tomboli, nelle dune e nelle acque trasparenti del litorale.
Storie di tesori e briganti, necropoli etrusche, raffinate ville romane e misteriosi castelli medioevali, senza dimenticare i bufali dalle grandi corna, la tradizione dei butteri, i boschi fitti e le alte scogliere… questo è la Maremma, terra originale ed emozionante.

 Foto: Pracucci in Flickr under Creative Commons

 

 FIRENZE

 

 

 

 

 

Firenze, culla del Rinascimento, una delle più belle città del mondo per l’arte e l’architettura, con i suoi numerosi edifici storici, monumenti, e ricchi musei: la Galleria degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia, il Bargello, Palazzo Pitti con i suoi Giardini di Boboli e tantissimi altri luoghi da visitare….
Città d’antichi mestieri e tradizioni che ancora oggi si tramandano con passione e sapere, che regalano occasioni di esperienze uniche ed originali dentro e fuori i percorsi turistici più conosciuti.

Il territorio
Mugello rappresenta la zona verdeggiante a nord est di Firenze. Territorio d’origine dei Medici è caratterizzato dai diversi insediamenti e da prestigiose costruzioni edilizie.

Il Castello del Trebbio da inizio agli episodi architettonici mugellani di rilievo. Costruito da Michelozzo 1427-1436, è la rielaborazione di una preesistente fortificazione di cui ha mantenuto l’aspetto difensivo nella bella torre e nella merlatura, nella struttura poderosa e massiccia, costituita da un solido blocco di pietra. Bello anche il giardino che lo circonda.

Poco oltre, la Villa del Cafaggio (1454), dimora di campagna preferita da Lorenzo il Magnifico, è una limpida costruzione di Michelozzo. Il cuore ancora circondato da mura è abbellito dal Palazzo Vicari, classico esempio di costruzione medioevale con torre merlata e facciata coperta da stemmi in pietra ed in terracotta. S. Agata , uno dei più antichi edifici sacri della zona (X secolo), si erge nel borgo omonimo, e colpisce per la semplice eleganza, sulla strada per Fiorenzuola.

Foto: Francisco Antunes in Flickr under Creative Commons 

 

PISA E VOLTERRA

 

 

 

 

  

Conosciuta in tutto il mondo per la sua torre pendente e per la Piazza dei Miracoli, Pisa ha molto altro da offrire ai suoi visitatori. Gli splendidi lungarni, le chiese romaniche e gotiche, una florida vita culturale, tesori artistici dal valore inestimabile, sono il frutto di una storia millenaria che ha visto questa piccola città del Tirreno imporsi come massima potenza marinara del Mediterraneo occidentale.
Ma Pisa è solo il cuore di una provincia che dalle colline si allunga fino al mare….

Parco San Rossore
« Ho passato questi giorni in una quiete profonda, disteso in una barca al sole. Tu non conosci questi luoghi: sono divini. La foce dell’Arno ha una soavità così pura che non so paragonarle nessuna bocca di donna amata. Avevo bisogno di questo riposo e di questo bagno nel silenzio delle cose naturali. Ora sto molto meglio.. »
Così Gabriele D’Annunzio descriveva nel 1899 il suo soggiorno nella zona di San Rossore, i cui luoghi lo ispirarono nella stesura dell’Alcyone. Al visitatore odierno questo tratto di costa racchiuso fra le Provincie di Pisa e Lucca si presenta oggi come un enorme polmone verde i cui colori variano continuamente adeguandosi al susseguirsi delle stagioni.

Volterra
Edificata su un dorsale collinoso fra le valli dell’Era e del Cecina, cinta da una doppia cortina di mura, l’etrusca Volterra è uno dei borghi più belli di Toscana. Trenta secoli di storia e la lavorazione dell’alabastro sono i suoi fiori all’occhiello.

Le terme
Acque dai benefici effetti, ricche di elementi vitali e curativi, sgorgano dalle numerose sorgenti termali della zona. Casciana Terme, Uliveto Terme e San Giuliano Terme sono località rinomate in tutto il mondo non solo come centri di cura ma anche come apprezzate località turistiche.

I soffioni boraciferi di Larderello
Sbuffi di fumo, gialle pennellate di zolfo, paesaggi lunari fanno di Larderello un luogo unico ed imperdibile per il visitatore. Creduta un tempo terra dalla natura “infernale”, terra dove il demonio sfogava la sua ira e imprecava contro il mondo, l’area di Larderello è oggi all’avanguardia per lo sfruttamento del vapore proveniente dal sottosuolo.

Foto: Argenberg in Flickr under Creative Commons

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...